Fotovoltaico

PDF
Stampa
E-mail
Scritto da Luca
Venerdì 23 Ottobre 2009 08:48

La SGS ING ha un ufficio tecnico composto da igegneri, tecnici specializzati costantemente aggiornati sugli sviluppi di tecnologie nel campo del fotovoltaico e delle sue applicazioni, assicuriamo ai clienti consulenza tecnica, valutazioni costi/benefici, piani di ammortamento, informazioni su opportunità d’incentivi, sopralluoghi, suggerimenti per una configurazione ottimale dell’impianto, pianificazione della fornitura, installazione a regola d’arte, collaudo, espletamento dell’iter autorizzativo per il conseguimento dell’incentivo statale, assistenza post vendita, selezione e proposta di finanziamenti e coperture assicurative.

Il nostro è un servizio chiavi in mano completo che partendo dall’interesse del potenziale cliente, porta alla conclusione di tutte le attività connesse alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico. A fronte di una richiesta di preventivo eseguiamo un sopralluogo tecnico, valutando insieme al richiedente tutti i parametri. Entro 48 ore inviamo preventivo formale che, in caso di accettazione, diventerà il documento contrattuale ufficiale.

· progettazione preliminare;

· acquisto dei materiali;

· pratica per la connessione dell’impianto alla rete;

· pratica edilizia comunale specifica (comunicazione di manutenzione ordinaria, PAS, paesaggistica).

Dopo circa un mese circa (tempo tecnico per la pratica edilizia e risposta del gestore di rete) installiamo l’impianto e proseguiamo nella procedura che porta alla connessione dell’impianto alla rete di distribuzione.

In ultimo inviamo tutta la documentazione al GSE per l’ottenimento delle tariffe incentivanti del conto energia o per l’ottenimento della detrazione fiscale.

Possiamo fare accedere il cliente al miglior finanziamento disponibile in ogni momento, grazie ai frequenti contatti con gli istituti di credito più sensibili allo sviluppo delle energie rinnovabili.

 

IMPIANTI REALIZZATI


STRUTTURE PER FOTOVOLTAICO

FINANZIAMENTI
 

V° CONTO ENERGIA



Rispetto alle precedenti versioni del Conto energia, il V° introduce il meccanismo della tariffa onnicomprensiva per il fotovoltaico: si tratta di una tariffa che accorpa in sé sia il valore dell'incentivazione sia quello dell'energia ceduta alla rete. La tariffa onnicomprensiva si applica quindi all'energia immessa in rete. L'energia che invece non viene immessa, ma è autoconsumata, godrà di un premio, definito premio per l'autoconsumo. Precedentemente, invece, la tariffa incentivante era applicata su tutta l'energia prodotta dall'impianto, indipendentemente dall'uso che se ne sarebbe fatto (vendita o autoconsumo).

Il valore della tariffa onnicomprensiva e del premio per l'autoconsumo varia in funzione della potenza dell'impianto (vengono premiati gli impianti piccoli) e del sito di installazione (vengono premiati gli impianti su tetto). Tali valori cambiano poi ogni semestre.

Sia la tariffa onnicomprensiva che quella per l'autoconsumo possono essere maggiorate se si realizzano impianti in sostituzione dell'eternit (+0,03 €/kWh) e se si utilizzano materiali europei (+0,02 €/kWh). Le due maggiorazioni sono cumulabili.

Oltre alle tariffe per gli impianti tradizionali, il V Conto energia individua tariffe diversificate anche per gli impianti "innovativi" e per quelli a "concentrazione".



DETRAZIONE FISCALE

Chi installa un impianto fotovoltaico può usufruire, in alternativa agli incentivi del quinto conto energia, delle detrazioni fiscali IRPEF per recuperare il 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell’impianto. Il recupero del 50% rimane in vigore fino al 31 dicembre 2013.

Queste detrazioni del 50% non sono da confondersi con le detrazioni fiscali al 65% per il risparmio energetico valide per gli impianti solari termici per la produzione di acqua calda e per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici (isolamenti, coibentazioni, serramenti, infissi, caldaie, pompe di calore, ecc…).

per gli immobili a prevalente uso abitativo al beneficio delle detrazioni irpef si aggiunge il beneficio dell’IVA al 10% anzichè al 21%.

Quindi, tutti coloro che hanno intenzione di realizzare un impianto fotovoltaico entro il 31 dicembre 2013, oltre a pagare l’IVA al 10% (questo: sempre), possono detrarre dalle tasse IRPEF il 50% dei costi di realizzazione, fino ad un massimo di 96.000 euro di spesa, quindi presumibilmente per impianti fotovoltaici fino ai 50Kw di potenza

La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali.

Le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie

• non sono cumulabili con le tariffe del Conto energia;

• sono cumulabili con il Ritiro Dedicato;

• sono cumulabili con lo Scambio Sul Posto.

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 07 Giugno 2013 13:14 )